Bilancio positivo per l’Umbertina a chiusura del girone di andata. La vittoria nel derby la ciliegina

Castell’Umberto – L’Umbertina dopo il successo  del derby  chiude il suo girone d’andata in maniera positiva.

La  formazione di Fichera archivia quindi una prima parte  di campionato nel quale non è però riuscita ad avere una giusta continuità di rendimento. Un peccato veniale questo perché ad inizio stagione si era partiti  con altri obbiettivi e altre prospettive. In tal senso, la dirigenza rossonera durante il mercato estivo aveva portato a termine delle importanti operazioni di mercato. Infatti  a Castell’Umberto erano  approdati gente del calibro di D’Agati, Spinella, Svezia e Andaloro. Inoltre si era riusciti a trattenere, seppur con quale difficoltà Salvatore Montalbano.

L’inizio dell’annata ha  subito riservato delle importanti soddisfazioni, come il passaggio del turno in Coppa Sicilia ottenuto a spese dell’Orlandina. Competizione alternativa al campionato che poteva essere sfruttata diversamente quando i rossoneri nel doppio confronto con il Due Torri, non riusciti a ribaltare al Comunale il 2-1  subito a Gliaca di Piraino. In Prima Categoria  invece, nonostante la discontinuità di risultati pesano soprattutto i tanti punti gettati al vento. Una  dimostrazione lampante la si è avuta nel match di San Fratello quando gli uomini di Fichera non sono riusciti a gestire il doppio vantaggio facendosi quindi raggiungere dai neroverdi.

Allo stesso tempo dopo l’iniziale 1-0 con il Rocca, gli umbertini incappano in un terribile black out nella ripresa subendo di conseguenza  tre reti dagli avversari. Nelle gare con Cefalù e Pettineo i successi erano ampiamente alla portata, invece sono arrivati  dei modestissimi e deludenti pareggi che non hanno fatto altro che aumentare i rammarichi. Allo stesso tempo è però arrivata una vittoria prestigiosa : con l’Acquedolci definita forse la squadra più attrezzata del girone e che punta senza mezzi termini al salto di categoria. Adesso già da domenica nella sfida che inaugurerà il girone di ritorno gli umbertini dovranno cercare di proseguire sulla stessa lunghezza d’onda intrapresa nel  derby vinto con i cugini sfarandini,  che ha sicuramente caricato tutto l’ambiente rossonero facendogli ritrovare di conseguenza  quell’entusiasmo che si era un po’  smarrito  dopo gli ultimi deludenti risultati.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close