Consiglio Comunale approva Variazione di Bilancio e istituisce Consulta Giovanile

Longi – Si è riunito Mercoledì 29 Novembre, presso la Sala Consiliare sita in località “Campetto Plurimo”, il Consiglio Comunale longese, per discutere l’approvazione della Variazione al Bilancio di previsione armonizzato 2017/2019 e l’istituzione della Consulta Giovanile.

Le due proposte della Variazione di Bilancio e dell’istituzione della Consulta Giovanile sono state attuate all’unanimità, con i voti favorevoli dei 7 Consiglieri di maggioranza (erano assenti i tre componenti del Gruppo di minoranza).

Le modifiche al Bilancio di previsione armonizzato 2017/2019 sono delle variazioni di natura tecnica: la ristrutturazione del Municipio per una cifra di 96.000 euro, 38.000 euro a favore dei disabili e 2.000 euro ricevuti dall’Unione dei Comuni dei Nebrodi, che saranno utilizzati per le festività natalizie; inoltre vengono aggiunti anche storni in economia necessari a coprire gli interessi dell’anticipazione di tesoreria.

L’istituzione della Consulta Giovanile Comunale ha visto anche l’approvazione dell’Atto costitutivo e del Regolamento di funzionamento, formato da 19 articoli. Alla Consulta Giovanile possono aderire i giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni, residenti o domiciliati nel Comune di Longi. La Consulta rappresenta uno strumento di partecipazione del mondo giovanile alla vita del Comune ed è un organo principalmente consultivo e propositivo del Consiglio Comunale e della Giunta Comunale. La Consulta ha come scopo generale quello di fornire sostegno al mondo giovanile e favorire la partecipazione dei giovani alla vita sociale e politica. E’ un organismo senza fini di lucro, con partecipazione gratuita e volontaria, e non dà diritto a rimborsi. Gli organi costitutivi della Consulta sono: l’Assemblea, quale organo centrale di indirizzo ed elaborazione, composta da tutti i componenti della Consulta; l’Ufficio di Presidenza, composto dal Presidente dell’Assemblea, Vice-Presidente, Segretario, e Consiglio Direttivo (3 membri). Non possono rivestire cariche elettive interne alla Consulta i componenti della Giunta e del Consiglio Comunale, e coloro che rivestono ruoli istituzionali all’interno del Comune.

L’argomento della Consulta Giovanile è stato illustrato dal Consigliere e Vice-Sindaco Davide Calcò, il quale ha sottolineato che, in quanto giovane, si è sentito in dovere di seguire in prima persona il progetto in argomento. Ha chiarito che la Consulta Giovanile faceva parte del programma elettorale e la sua creazione è stata fortemente voluta dall’intera Giunta Comunale. La Consulta Giovanile, in un periodo di generale sfiducia verso la politica, ritiene il Consigliere Calcò che possa essere un organismo importante, al fine di avvicinare nuovamente i giovani al mondo politico e a farli diventare principali protagonisti di cambiamento sociale, di sviluppo economico e culturale, e renderli più partecipi alla vita sociale longese. La Consulta Giovanile sarà chiamata a prestare un utile contributo, fungendo da tramite tra i giovani e gli organi comunali (Giunta e Consiglio Comunale), dove i giovani potranno ufficialmente presentare proposte, esprimere pareri e considerazioni. Ha comunicato che, non appena l’atto diverrà esecutivo, sarà organizzato un incontro al quale potranno partecipare tutti i giovani, nel corso del quale verrà esposto il Regolamento e successivamente sarà stabilita la data delle elezioni degli organi costitutivi.

Il Consiglio Comunale si è espresso anche su due altri punti all’ordine del giorno: l’approvazione dello Schema di Convenzione tra i Comuni di Cesarò e Longi per l’utilizzo in forma associata del Segretario Comunale, e la modifica e integrazione del Programma triennale delle opere pubbliche.

Lo Schema di Convenzione per l’utilizzo in forma associata dell’ufficio del Segretario Comunale, costituito da 12 articoli, è stato attuato con i voti favorevoli dei 7 Consiglieri presenti e la funzione di Segretario verrà ricoperta dal Dott. Enrico Spallino.

La modifica e l’integrazione del Programma triennale delle opere pubbliche 2017/2019 e l’Elenco annuale 2017 gode del parere favorevole del Revisore dei conti e la proposta ha ricevuto la medesima votazione dei precedenti argomenti, con 7 voti favorevoli. Le modifiche al Programma triennale riguardano i seguenti interventi: lavori per l’eco-efficienza e la riduzione dei consumi di energia primaria della Scuola media, della Scuola elementare e del Palazzo Municipale.

 

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close