Capolavoro Costa d’Orlando, Salerno espugnata 81-89

Nel secondo quarto la musica cambia. I paladini si inceppano mentre i padroni di casa iniziano ad accorciare le distanze con i canestri di un rinvigorito Paci e Circosta. Dopo un lungo inseguimento, la tripla di Leggio dà il sorpasso agli uomini di coach Paternoster. La Costa risponde con il coraggio di Marinello, le scorribande in vernice di Balic e la classe di Pozzi: all’intervallo Salerno conduce 41-40.

Nel secondo tempo la Costa entra in campo con il piglio giusto. Balic e Pozzi puniscono spesso i locali mentre la difesa biancorossa tiene sotto controllo i blaugrana che restano a contatto solo grazie alle triple di Cucco M.. Il terzo quarto va in archivio con i siciliani avanti 60-67.

Nel quarto periodo il match si infiamma. La Costa tocca il massimo vantaggio (+14, 64-78) con un ottimo Marinello, i campani provano a rientrare con Bartolozzi (poi espulso per doppio tecnico) e soprattutto Paci e Babilodze. La Costa soffre nel finale ma da grande squadra porta a casa la vittoria con un memorabile 81-89. È la vittoria del gruppo, frutto di un grande lavoro dello staff tecnico e di un roster dal potenziale ancora tutto da scoprire.

Virtus Arechi Salerno-Irritec Costa d’Orlando 81-89

Parziali: 20-31; 41-40; 60-67; 81-89.

Virtus Arechi Salerno: Beatrice 5, Cucco A. ne, Babilodze 13, Mennella 8, Datuowei ne, Bartolozzi 8, Paci 16, Petrazzuoli 2, Cucco M. 18, Circosta 4, Leggio 7. Coach: Antonio Paternoster.

Irritec Costa d’Orlando: Marinello 24, Balic 14, Forte 16, Di Coste 6, Fort, Giglia ne, Triassi ne, Paunovic 6, Sorrentino 3, Pozzi 20. Coach: Giuseppe Condello.

Arbitri: Mirko Picchi di Ferentino e Dario Di Gennaro di Roma.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close