Il 14 ottobre marcia pacifica per scongiurare chiusura PTE Torregrotta

Torregrotta – Dopo la consegna delle firme, non si ferma la battaglia per salvare il PTE di Torregrotta.

È stata programmata infatti per il 14 di ottobre alle 10 del mattino una  marcia pacifica, per le vie di Torregrotta, al fine di mantenere alta l’attenzione su questo delicato problema che ormai da mesi attanaglia la cittadina e non solo. Si partirà proprio dal PTE di Torregrotta, in Via Verdi e, passando per Via XXI Ottobre si arriverà fino a Piazza Unità d’Italia. Qui chi vorrà potrà dire la propria a riguardo. Tra i presenti, oltre agli organizzatori, gli instancabili membri del Comitato spontaneo nato questa estate e composto da Giovanni De Gaetano, Raffaele Nastasi,  Roberto Santi  La Falce e Santino Archimede  e Giacomo Sframeli, ci saranno i sindaci del comprensorio. Sono stati chiamati tutti i primi cittadini, da Villafranca a San Filippo, ovvero tutti quelli interessati dall’azione del 118 torrese.

Una campagna questa nata dal basso, dalla gente semplice, ma che si è affermata piano piano a suon di numeri.

L’ultima azione in difesa del 118 è avvenuta lo scorso 9 ottobre quando, in una riunione a Palermo tra i Sindacati e l’assessore Gucciardi, è stato ottenuto il congelamento del decreto.

Questo significa che ogni decisione è stata rimandata a dopo le elezioni regionali del 5 novembre.

Eppure l’azione del comitato e dei sindacati non si ferma qui: tutti i candidati alla Presidenza della regione infatti sono stati invitati a firmare un documento, secondo il quale, appena dopo l’elezione, dovranno occuparsi con somma urgenza del famoso decreto incriminato: o dovranno modificarlo o addirittura cancellarlo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close