Continua il presidio davanti al Canguro. “Lo facciamo per i migranti”. Questa sera assemblea pubblica

Castell’Umberto – “In questo momento ci sono fuori dall’hotel Canguro di Sinagra dei cittadini di Castell’Umberto come presidio, noi continueremo con una nostra presenza fino all’incontro con il prefetto che si svolgerà giovedì . Non ci sono blocchi e non ci sono proteste lo facciamo soprattutto per tutelare i migranti che si trovano all’interno della struttura”.

A dirlo è il sindaco di Castell’Umberto Vincenzo Lionetto Civa, che da tre giorni insieme ai suoi concittadini e altri sindaci del comprensorio protesta fuori dall’hotel Canguro di Sinagra per le condizioni dei migranti che sono stati accolti in una struttura fatiscente.

“Questa sera alle 21.30 nell’aula del consiglio del comune di Castell’Umberto ci sarà un’assembla pubblica alla quale potranno – prosegue il primo cittadino – partecipare altri sindaci, associazioni e cittadini e durante la quale parleremo dell’accoglienza e delle strutture previste per questo sui Nebrodi. Dalla Prefettura ci aspettiamo risposte concrete e collaborazione altrimenti poi anche noi come coordinamento di 40 sindaci dei Nebrodi faremo le nostre scelte”.

Print Friendly



Articoli Correlati

Close