Ennesimo crollo a Tavola grande. Soltanto due anni fa lavori per due milioni di euro

Capo d’Orlando – Ennesimo crollo nella strada che porta al depuratore in zona Tavolagrande.

Le recenti mareggiate hanno provocato un altro crollo nella strada che conduce al depuratore oggetto di lavori soltanto due anni fa. A denunciare il tutto è il presidente di Legambiente Nebrodi Enzo Bontempo con un post su Facebook.

Da oltre 20 anni, scrive Enzo Bontempo presidente di Legambiente Nebrodi, che diciamo che la strada che porta al depuratore deve essere spostata a monte. L’ultimo intervento di due anni fa è costato oltre 2 milioni di euro e l’alienazione del fabbricato ex EAS. Proprio in questa zona a maggiore rischio idrogeologico, non transitabile durante le mareggiate, è stata localizzata la pista per l’elisoccorso della Protezione Civile (costo 450 mila euro). La strada deve essere spostata non solo per lo spreco di risorse, ma anche perché è elemento che provoca l’erosione. Mi auguro che finalmente se ne prenda atto”.

Print Friendly, PDF & Email



Articoli Correlati

Close