Ecco il programma completo della Notte Rosa di Milazzo

Milazzo – Notte di spettacoli, notte di cultura, ma soprattutto notte di informazione e prevenzione contro un fenomeno che è in costante aumento: la violenza sulle donne.

Un appuntamento divenuto ormai consuetudine quello di Milazzo con la sua Notte Rosa che si terrà il 21 Luglio nella suggestiva location del Castello di Milazzo. Seconda manifestazione più longeva nella città del Capo, dopo la Processione di San Francesco, quest’anno questo piccolo grande spazio dedicato al mondo femminile avrà ben 7 postazioni di spettacolo. Appuntamento più atteso della notte è quello con la celebre imitatrice e attrice Emanuela Aureli, che offrirà di certo agli spettatori la sua maestria comica, con una carrellata dedicata a noti personaggi del mondo dello spettacolo, non facendo però mancare qualche nota sull’essere donna, mamma e professionista.

Non solo ospiti di spicco: altra novità è lo Street Food Village, ovvero uno spazio per il ristoro, allestito con appositi stand proprio davanti al monastero, dove sarà possibile degustare prodotti tipici.

A fare da cornice saranno esibizioni di artisti di strada, mentre all’Edificio Cavaliere ci sarà una dimostrazione di autodifesa per le donne a cura di Roberto Andaloro.  Al Mastio la danza e i balli saranno invece i protagonisti: dal tango alla salsa, sarà dato ampio spazio a questa affascinante arte. Un intermezzo sarà invece curato da Roberta Macrì. Anche il canto troverà spazio nella grande Notte Rosa: sarà il Duomo Antico a ospitare le esibizioni.  Saranno allestite delle mostre fotografiche e di pittura al Monastero, dove ci sarà anche il punto informativo e quindi i centri ascolto e gli stand delle associazioni antiviolenza.  Al Bastione Santa Maria saranno allestite delle sfilate.

Insomma, un programma ricco di eventi e spettacoli, che vede una macchina organizzativa composta da ben 300 unità.  Per raggiungere il Castello di Milazzo sarà organizzato un servizio trasporto tramite navetta.

La Notte Rosa però non è solo composta da spettacoli e cultura. È, come ha dichiarato l’Assessore Presti, un giusto compromesso tra intrattenimento e temi sociali. A sottolineare questo sono stati anche i componenti dell’Associazione Atheneum, che hanno ribadito come la Notte Rossa possa essere un’importante occasione per far incontrare le varie associazioni che si occupano di violenza sulle donne, ma non solo. Questo evento diventa infatti un’importante vetrina, sulla quale le donne possono affacciarsi e grazie alla quale trovare il coraggio di denunciare.

Print Friendly



Articoli Correlati

Close